Note 7: ritirati 2 milioni di dispositivi

Dopo il cambio dei primi dispositivi, con altri che sarebbero dovuti essere più sicuri, Samsung ritira quasi 2 milioni di dispositivi.

Di recente la CPSC (Consumer Product Safety Commission) ha annunciato di aver ritirato 1,9 milioni di unità. Dopo il primo polverone alzato dai primi dispositivi che hanno preso fuoco, la compagnia ha deciso di sostituirli tutti, ritirandoli, e poi rimpiazzarli con nuovi modelli che sarebbero dovuti essere più sicuri. Beh, non lo erano affatto. Ci sono stati nuovi problemi.

Il 15 settembre erano già 96 le segnalazioni di telefoni che non si caricavano perchè si surriscaldavano, 26 le persone ustionate e 55 che hanno riportato danni a cose.

L’azienda coreana ha quindi deciso di ritirarlo dal commercio e dalla vendita, di rimuovere la compatibilità con il Samsung VR e di richiamare le unità vendute; mentre Koh Dong-jin, il “boss” della Samsung, ha dichiarato che intende trovare a tutti i costi il difetto che ha generato tutti questi problemi, per riconquistare la fiducia dei consumatori.