Windows 10 S: un flop annunciato

Durante la conferenza Microsoft EDU, l’azienda di Redmond ha presentato una nuova versione del proprio sistema operativo: Windows 10 S, conosciuto in passato come Windows 10 Cloud e che dovrebbe contrapporsi a Google Chrome OS.

NB. SCONSIGLIAMO A TUTTI COLORO CHE SONO SPROVVISTI DI IRONIA DI PROSEGUIRE NELLA LETTURA.
Di seguito una serie di considerazione personali, che ci hanno portato a pensare che si tratterà dell’ennesimo flop.
A chi si rivolge Windows 10 S?
“Windows 10 S è una configurazione specifica di Windows 10 Pro che offre un’esperienza di Windows familiare, produttiva e che è stata semplificata per la sicurezza e le prestazioni. Utilizzando esclusivamente le app nel Windows Store e assicurandosi di esplorare in modo sicuro con Microsoft Edge, Windows 10 S mantiene un’esecuzione più veloce e sicura giorno dopo giorno.”

Ma è meraviglioso! Chi di voi non ha mai desiderato di abbandonare la sanità mentale utilizzando esclusivamente come browser Microsoft Edge? Browser in cui Microsoft stessa ripone talmente tanta fiducia da non aver ancora avuto il coraggio, a due anni dall’esordio, di dismettere il sempre odiato Internet Explorer.

Quali sono le differenze tra Windows 10 Pro e Windows 10 S?
“Windows 10 S è una configurazione specifica di Windows 10 Pro e ha molte delle sue funzionalità, ma per la sicurezza e le prestazioni esegue esclusivamente app dal Windows Store e utilizza Microsoft Edge come browser predefinito. Per altri dettagli sulle differenze.”

Sicurezza e prestazioni prima di tutto! Per garantire sicurezza e ottime prestazioni potrete scaricare da quel regno di desolazione e depressione chiamato Windows Store tutte le applicazioni di cui avrete bisogno (sempre se le trovate).

Posso modificare il Web browser predefinito nel mio PC Windows 10 S?
“Microsoft Edge è il Web browser predefinito in Windows 10 S e Bing il motore di ricerca predefinito in Microsoft Edge quando i clienti sono nella configurazione di Windows 10 S. I clienti hanno sempre il controllo della loro esperienza di Windows. Nella configurazione di Windows 10 S, è possibile scaricare qualsiasi browser disponibile in Windows Store e passare al sito Web di qualsiasi altro motore di ricerca. Se desideri scaricare un browser (o qualsiasi altra applicazione) non presente in Windows Store, puoi passare a Windows 10 Pro e quindi impostare il browser e le impostazioni predefinite del motore di ricerca di tua scelta.”

Se proprio non riuscite a rassegnarvi ad una vita di sofferenza con Bing ed Edge, non temete, sul Windows Store avrete ampissima scelta. Preferite scoprire lo sconosciuto Monument Browser o farvi catturare dal fascino orientale di UC BrowserHD? Ovviamente, dopo aver digitato nella barra di ricerca dello Store la parole “browser” proverete anche l’emozione di ricercare l’applicazione di cui avrete bisogno tra tantissime altre app di cui non vi interessa una mazza, ma che verranno comunque mostrate tra i risultati!

Su quali dispositivi sarà preinstallato Windows 10 S?
“Surface Laptop è progettato per Windows 10 S: sottile, elegante, perfetto per le tue app, relazioni e presentazioni, per le tue foto e i tuoi video.”

All’onestissima cifra di soli 1.169€ potrete acquistare questo rivoluzionario laptop in configurazione base con Intel Core i5, 128GB SSD e 4GB RAM. Hardware per nulla eccessivo in relazione alle evolutissime e complessissime app del Windows Store.

E’ possibile fare upgrade da Windows 10 S a Windows 10 Pro?
“È possibile passare facilmente a Windows 10 Pro in qualsiasi momento mediante Windows Store per un prezzo conveniente; il pagamento viene raccolto tramite Windows Store.”

Qui Microsoft ha mostrato il fianco ed in un momento di debolezza, ha ceduto. Potrete effettuare gratuitamente entro il 31 dicembre 2017 l’upgrade a Windows 10 Pro qualora avesse acquistato il Surface Laptop.

Concludendo, a quanto pare Microsoft punterà su Windows 10 S per rubare fette di mercato a Google Chrome OS, sistema operativo di Google che dal 2009 ad oggi continua ad essere invisibile alla maggior parte dell’utenza, specialmente in Europa. Ma quindi cosa cerca di ottenere Microsoft con questo sistema operativo? Semplicissimo, Windows 10 S non è altro che l’ evoluzione di quelle porcherie di Windows RT, Windows with bing e Windows 7 Starter. che come unico obiettivo ha quello di aggirare la normativa che vincola Microsoft a non imporre il proprio browser agli utenti e il proprio penoso motore di ricerca.

Ma invece di investire tempo e soldi in Windows 10 S, Microsoft non potrebbe impegnarsi seriamente in ambito mobile e tornare a fare la differenza come ai tempi di Windows Mobile?